Home News “WESTWORLD”: ciò che serve sapere in vista della seconda stagione

“WESTWORLD”: ciò che serve sapere in vista della seconda stagione

La seconda stagione di “Westworld” inizierà il 22 aprile su HBO ed in Italia arriverà il 23 su Sky Atlantic, in lingua originale con sottotitoli. La serie prodotta da J.J. Abrams è sviluppata da Johathan Nolan, che si è voluto ispirare al film “Il mondo dei robot” di Michael Crichton (1973).

Per chi volesse vedere “Westworld 2” senza riprendere in mano i dieci episodi della prima stagione, ecco ciò che è essenziale conoscere.

La storia di “Westworld”
In un futuro ipotetico non troppo lontano, esiste un parco tematico ideato per intrattenere ricche persone annoiate delle loro esistenze, che per 40mila dollari al giorno, lì possono abbandonare la loro identità e vestire panni diversi. Il parco tematico è in stile western e gli ospiti possono scegliere delle linee narrative: le persone seguendo delle trame prefissate hanno la facoltà di decidere se essere brave persone o diventare spietati assassini. La vera unicità di questo posto è che all’interno i cittadini non sono umani ma robot. Essi, inconsapevoli di essere degli androidi, ogni mattina si svegliano, si comportano secondo le regole che gli scienziati e i programmatori hanno stabilito per loro, col fine di recitare un ruolo atto a svagare gli esseri umani.

Le regole di “Westworld”
Gli uomini possono fare quello che vogliono con gli androidi, perfino ucciderli. Gli androidi non possono arrecare alcun danno agli umani. I robot danneggiati vengono riparati e riprogrammati per ricominciare in loop il loro ruolo, senza ricordare nulla di ciò che gli è accaduto.

I personaggi principali di “Westworld”
Il Dr. Robert Ford (Anthony Hopkins) è il Direttore Creativo di Westworld.
Dolores Abernathy (Evan Rachel Wood) è una delle androidi più “anziane” del parco ed è diversa, speciale.
Teddy Flood (James Marsden) è un androide programmato per essere interessato a Dolores.
Bernard Lowe (Jeffrey Wright) è a capo della Programmazione degli androidi.
L’“Uomo in nero” (Ed Harris) un essere umano, efferato assassino di androidi.
Maeve Millay (Thandie Newton) è la metresse del bordello di “Westworld”.
Clementine Pennyfeather (Angela Sarafyan) è una delle ragazze più ambite nel bordello di “Westworld”.
William (Jimmi Simpson) è un nuovo cliente che si invaghisce di Dolores ed è arrivato assieme all’amico Logan (Ben Barnes), un assiduo e dissoluto frequentatore di “Westworld”.
Lee Sizemore (Simon Quarterman) è il Responsabile della creazione degli archi narrativi.
Ashley Stubbs (Luke Hemsworth) è Responsabile della Sicurezza deve fare in modo che tutto funzioni evitando ogni tipo di situazioni di pericolo.

La svolta degli eventi e la conclusione della prima stagione.
Alcuni androidi cominciano ad acquisire una sorta di autocoscienza, si rendono conto che il loro mondo non è reale, loro non sono esseri umani. Essi cominciano a ricordare precedenti situazioni vissute e la memoria divenuta frammentaria e disconnessa causa nella loro mente una frattura insanabile che li porterà alla ribellione. I robot divenuti senzienti possono sfuggire alle regole del parco, consapevoli ormai che l’opposizione alla sottomissione è l’unico modo per diventare liberi. Gli androidi anelano alla salvezza che verrà conseguita con ogni mezzo.