Home 1980 IL FILM DI SPIDER-MAN ANNI ’80 MAI COMPLETATO

IL FILM DI SPIDER-MAN ANNI ’80 MAI COMPLETATO

L’Uomo Ragno non ha bisogno di presentazioni, è sicuramente il supereroe più famoso dei fumetti Marvel.
Prima di avere la propria degna trasposizione cinematografica lo abbiamo visto in versioni televisive e amatoriali dal risultato discutibile. Pochi sanno che prima del film diretto da Sam Raimi e dopo la versione televisiva del 1977 vi fu un tentativo di adattare il fumetto per il grande schermo. Nel 1985 la Cannon Films, casa di produzione famosa per aver prodotto alcuni B movie quali “Delta Force”, “Delta Force 2” e “Masters of the Universe”, acquistò i diritti cinematografici di Spider-Man dalla Marvel Comics per circa 250.000 dollari, detenendoli fino al 1990. Golan e Globus, proprietari della Cannon Films, vollero come regista Tobe Hooper, che aveva già diretto per la stessa casa “Invaders from Mars” e “Non Aprite Quella Porta 2”: la scelta come sceneggiatrice ricadde su Leslie Stevens. La loro visione di Spider-Man risultò da subito troppo cruenta e spiazzante: Spiderman era infatti rappresentato come un mostruoso uomo-tarantola a otto braccia dall’animo buono. Di fronte a tale stravolgimento del personaggio, Stan Lee richiese una nuova sceneggiatura scritta da Ted Newsom e John Brancato. Nella nuova sceneggiatura veniva introdotto il personaggio del Dr. Octopus, professore e mentore di Peter Parker che sarebbe poi divenuto suo antagonista. Per questa nuova versione vennero stanziati circa 15 milioni di dollari e fu ingaggiato come nuovo regista Joseph Zito.

L’attore e stuntman Scott Leva

Nella rosa di attori che Zito propose per il ruolo di Peter Parker/Spiderman c’erano anche un giovane Tom Cruise e lo stuntman Scott Leva. Come possibile interprete per il Dr. Octopus, Zito considerò Bob Hopkins: Stan Lee in persona espresse il desiderio di interpretare l’editore del “Daily Bugle” J.Jonah Jameson. Si pensò inoltre di inserire Peter Cushing in altri ruoli. In quel periodo la Cannon finanziò film costosi, ma di scarso successo, come “Superman IV” e “Masters of the Universe”: il budget per il nuovo film fu ridotto quindi a 10 milioni di dollari. A quel punto Joseph Zito lasciò il progetto ritenendo la cifra troppo bassa.

L’attore e stuntman Scott Leva

La Cannon fece riscrivere in parte la sceneggiatura per adattarla ad un budget più contenuto. Lo stuntman Scott Leva non fu mai confermato nel ruolo, pur comparendo in vario materiale promozionale con addosso il costume di Spiderman. Dopo ulteriori modifiche alla sceneggiatura, nel 1988 subentrò anche l’ipotesi di ingaggiare l’italiano Ruggero Deodato che aveva diretto per la Cannon Films “The Barbarians ” nel 1987.

L’attore e stuntman Scott Leva

Tuttavia, il film rimase in stallo per una crisi finanziaria della Cannon. Fino a quel momento erano stati spesi circa 1,5 milioni di dollari, senza aver messo a frutto alcuna idea. Nel 1989 la Patè acquistò la Cannon, con lo scioglimento della Cannon i cugini Golan e Globus si separarono e Golan rimase con la 21th Century Corporation, estendendo l’opzione sui diritti di Spider-Man fino al Gennaio 1992. Nel 1989 a Cannes fu annunciato l’inizio delle riprese a Settembre, vennero messi in pre-vendita i diritti a Viacom per la televisione e alla Columbia Pictures per il mercato home video. Nel 1990 Stan Lee dichiarò che la Columbia avrebbe potuto acquistare Spider-Man dalla 21th Century Corporation. Dopo ulteriori vicissitudini e cambi alla regia (si pensò anche a James Cameron) il film cadde vittima di alcuni contenziosi legali e il progetto fu definitivamente abbandonato.

Il teaser: